In a parallel universe – a femdom world

elirezkallah  in a parallel universe agata grop porno ridicolo

Alcune delle fotografie della libanese Eli Rezkallah, che nella galleria In a parallel world ripropone alcuni classici manifesti pubblicitari anni ’50 con ruoli di genere e rapporti di potere invertiti.

elirezkallah  in a parallel universe agata grop porno ridicolo

elirezkallah  in a parallel universe agata grop porno ridicolo

Concetta Licata, u sticchiu e il porno con trama

concetta licata selen salieri porno ridicolo agata grop

Ieri sera ho suggerito a Damiano di guardare insieme un porno con trama e masturbarci.

Lui ha sapientemente suggerito Concetta Licata, un porno con trama diretto da Mario Salieri, interpretato da Selen ed ambientato, ovviamente, al Sud.

I fidanzati Santino e Concetta assistono all’assassinio di due poliziotti da parte di due malavitosi. Santino, pregiudicato, viene arrestato e decide di testimoniare. Il direttore del carcere è però colluso con la mafia e usa approfittare sessualmente delle mogli e fidanzate dei detenuti.

I rapporti sessuali rappresentati sono quasi sempre non consensuali: o sono estorti col ricatto o le donne vengono drogate. Durante le scene di sesso, abbastanza brevi, alle donne vengono rivolti insulti umilianti in dialetto.

Zuca la minchia, zuca, troja! Cessa! Bottana…  Tu mittu int u sticchiu! 

E’ stupro. Però è un film, una finzione. Per masturbarsi va bene.

Bello. Come fosse un tranquilla serata tra cugini.

Ron Jeremy concetta licata agata grop

Sopportare

Illustrazione di maria bagnale cuore ferito

Immagine di Maria Bagnale

All’inizio era tutto un gioco divertente e leggero. Avevo deciso che le relazioni vanilla monogame comportavano troppe seccature. Accettavo solo contratti lavorativi di breve durata. Poche responsabilità.

Ed eccomi adesso ricascata nella stessa situazione di partenza. Mi sento in una trappola fatta di gelosia, insicurezza e bisogno di attenzioni. Mi sento in colpa, sono insofferente e stanca. Il lavoro assorbe troppe energie. Sopporto.

Non mi eccito più come all’inizio. Non voglio estranei nella mia intimità. Non voglio più essere in controllo, non voglio dare piacere a persone di cui mi interessa meno di zero.

Vorrei cedere il controllo, ma senza fiducia, mi fa sentire solo in pericolo.