Judo e bondage in piscina

 

Kataguruma judo shibari bondage acqua piscinaPerché in acqua puoi essere legata e proiettata senza rischi… se non quello di annegamento!

Addio estate, ci vediamo l’anno prossimo.

____

In a swimming pool you can be tied up and thrown with no risks… but drowning!

Goodbye summer, let’s see you next year.

Surreal cockstuffing for the BDSM encyclopedia

An other contribution for the BDSM encyclopedia on our local Fetlife group.

It was surreal… I wouldn’t have tried if I hadn’t had an expert doctor instructing me! Like never ever! I nearly passed out before starting, but in the end it was fun 😀

enciclopedia BDSM us censored agata grop pornoridicolo

Click for the uncensored version

Facebook fetish marketplace

 

pink woman shower sandals agata grop pornoridicolo bdsm

I’ve just sold three pairs of old shoes of mine to a feticist.

He contacted me yesterday on my facebook vanilla account. He wrote: -I know it may seem strange, but I’m interested in your ads.

-No, it doesn’t sound strange to me! You are welcome.

We agreed on 15 euros plus a pair of stockings that I will send him back after use.

Maybe I’ve just whored out my feet, but in return I’ve already invested the money in new dojo sandals. Pink, of course.

Hot Pink Line agata grop porno ridicoloSto rinnovando il guardaroba, perciò ho messo in vendita alcune paia di scarpe usate sul marketplace del mio account vanilla.

Ne ho vendute tre in blocco ad un feticista in cambio di 15 euro e un paio di calze che mi sono impegnata a restituirgli dopo averle usate.

 

 

Mala tempora currunt: attivisti gender-blind ed insulti alla Boldrini

Laura BoldriniOgni tanto litigo con qualcuno perché attacca Laura Boldrini. Io non sono boldriniana, la conosco per quello che leggo sui giornali, probabilmente siamo femministe in modo diverso. Trovo in ogni caso condivisibili le sue battaglie. Mi sta particolarmente a cuore la tematica del sessismo della lingua italiana. Ovviamente ascoltare lei sul tema delle migrazioni è una boccata di ossigeno contro la soffocante retorica dell’odio.

In questo clima velenoso, mi sono avvicinata a gruppi di attivisti pacifisti ed antirazzisti.

Ma anche in questa bolla fatta di gente di sinistra, liberale e pacifista c’è chi odia la Boldrini. Un’attivista ha commentato il video in cui la deputata chiede la liberazione delle donne trattenute sulla nave Diciotti, come una discriminazione contro gli uomini.

Fermo restando che non tollero il linguaggio tossico degli insulti alla persona, comunque mi ferisce questa affermazione che mostra zero consapevolezza delle questioni di genere.

Io capisco le buone intenzioni dietro questa affermazione: se si ritiene che uomini e donne siano uguali devono godere di identici diritti e doveri. Gender blind definition

Purtroppo si tratta di un approccio ingenuo e gender-blind (clicka per ingrandire).

Sì, in un mondo ideale essere maschi o femmine, gay, cis o trans dovrebbe essere indifferente; dire avvocato o avvocata sarebbe indifferente;  le quote rosa non servirebbero ed i congedi paternità sarebbero lunghi come quelli materni.

A noi occidentali privilegiati può non sembrare, ma nei contesti di guerra e sulle rotte dei trafficanti di essere umani, essere uomini o donne non è uguale. Nel nostro caso specifico, TUTTE le donne a bordo della Diciotti sono state violentate nei centri di detenzione libici.

Certo, i vissuti individuali possono variare. Anche i maschi possono essere violentati, esistono le aguzzine femmine, a volte le mogli uccidono i mariti. Il mondo è vario e complesso.
Questo però non deve indurci alla cecità nei confronti delle dinamiche di genere.

Kant e la pratica sessuale disinibita

Leggevo questo articolo sulle differenze perversioni sessuali e sessualità alternativa.

Una pratica sessuale disinibita non perde mai di vista il fatto centrale che il suo oggetto è la persona umana. Quindi anche quando sia “estrema” il conto finale non coincide mai con l’umiliazione senza scampo e la distruzione morale dell’altro, bensì con un suo arricchimento. Nel gioco erotico si scoprono nuovi aspetti del proprio Sé e di quello del partner: il suo fine è di aumentare la libertà e la conoscenza reciproca, quindi la felicità. Al contrario, la perversione produce sempre una drastica diminuzione della libertà, perché l’atto è ritualizzato e costrittivo, e un altrettanto drastico oscuramento della conoscenza reciproca, cui si sovrappone la rimozione dei sentimenti, in particolare dei sentimenti affettivi e amorosi. Quindi, mentre il gioco erotico è in grado di aumentare la felicità dei due partner, la perversione produce solo infelicità, più o meno cristallizzata e più o meno cosciente.

La pratica sessuale disinibita o alternativa rende il partner un fine, e non un mezzo.