La Gatta ed il topo

gattopo_pic

Alla Gatta piace il topo: dormire teneramente appallottolati, le coccole, le leccatine reciproche sono accolte da fusa voluttuose.

Alla Gatta piace anche giocare col topo: ricorrersi come nella caccia, soffiare, mordere e graffiare.

La Gatta tende un agguato, il topo si nasconde, trema, ha paura; ma ugualmente esce allo scoperto e comincia a correre. Sa che la Gatta ne gode e l’accontenta.

Fa in modo di farsi acchiappare, non troppo presto, per non rovinare il gusto dell’inseguimento; ma neppure la tira troppo per le lunghe. Non vede l’ora si sentirsi le sue zampette addosso, le unghie appuntite sul dorso, quei morsetti finti con i canini affilati nella carne.

Il topo vuole compiacere la Gatta: si prodiga in astuzie e simulazioni per conquistare l’attenzione della sua amata e soddisfarne le pulsioni.

La Gatta non recita, asseconda la propria natura.

E’ un gioco pericoloso. Nella foga della lotta un morso potrebbe essere troppo stretto ed un graffio troppo profondo. Prima o poi la Gatta ucciderà il topo.

 

4 thoughts on “La Gatta ed il topo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s