Sexy prof ed eterosessualità consuetudinaria

sexy prof

Ieri sono stata ad un seminario molto interessante! La relatrice era coinvolgente e molto in gamba.

Ogni tanto ho queste fascinazioni per donne forti e intelligenti…

Credo che la mia storia di eterosessualità derivi prevalentemente da abitudine e pigrizia.

Da quanto tempo sai di essere una pervertita? Parte 2

agata-ginocchio-scarpe

Quando ero alle medie frequentavo questa ragazza, una mia vicina di casa, andavamo in giro per il paese la domenica mattina.

Mi ero accorta di avere i lacci degli stivaletti sciolti e, per scherzare, le ho detto:

Allacciami le scarpe!

Lei si è inginocchiata ai miei piedi e l’ha fatto.

Io sono rimasta di stucco, non mi aspettavo assolutamente lo facesse! Io non avrei mai pensato di obbedire ad una richiesta del genere, anzi, l’avrei trovato degradante.

Ero tentata di fermarla, ma invece l’ho lasciata adempiere il compito.

E’ un ricordo piuttosto vivido.

Perversioni daddy little slut girl

Trigger warning: pedofilia ed incesto.

L’altra notte ero mezza addormentata, stanchissima per via del lavoro. La Cavia ha iniziato a strusciarsi addosso, a palpeggiarmi… Da qualche giorno è in castità forzata e questo lo rende più puttanella del solito.

Comunque non avevo intenzione di liberargli il pisello. Ho cominciato a farneticare frasi perverse per provocarlo fino a che non mi sono sintonizzata sullo scenario adatto all’occasione. Devo dire che trovo questa fantasia molto coinvolgente.

Ho cominciato a chiamarlo papi, a dire che era un maniaco depravato che si approfittava della sua figlioletta! La ragazzina è tutt’altro che reticente, anzi, è innamorata del suo papi e questi giochi le piacciono molto.

Purtroppo la mamma gli ha messo la cintura di castità per impedirgli di scoparmi. La mamma è via per lavoro, ha con sé le chiavi. È consapevole che io e il papi facciamo giochi perversi, che lui è un porco ed io una puttanella. Sa che è  impossibile impedire le nostre effusioni, ma almeno così  evita che il papà me lo metta dentro…

Io dico che mamma è una stronza che si intromette tra me e lui! Il papà è molto dispiaciuto di non potermi scopare. Cerca di soddisfarmi ugualmente con le mani e bocca e mi promette di trovarmi degli amanti molto dotati che possano farlo al suo posto.

Bla bla bla, è stato molto divertente ed intenso. Mi sentivo completamente coinvolta nella fantasia. Devo ammettere però che a freddo un po’ di impressione me la fa!

La mia prima maschera antigas

image

Oggi pomeriggio chattavo con una ragazza che ama le maschere antigas, ero curiosa di sapere cosa provasse nell’indossarle.

Neanche a farlo apposta, stasera ne ho trovata una su una bancarella al mercatino del lido dove sono in vacanza.
È come la volevo, col cappuccio in lattice.
Non è nazista, sarà di un paese dell’Est Europa, in ogni caso fa sia la sua porca figura che il suo porchissimo effetto!

Mmm, sono proprio contenta!

Forse vi interessa anche leggere l’articolo sul mio colpo di fulmine per le maschere antigas.