Palloni gonfiati

Ma sì, volevo scrivere che a Gemma piace giocare con la scatola di preservativi, allora gliene ho gonfiato uno alla fragola.

Me l’ha snobbato e se n’è andata in giro atteggiandosi con al collo un filo di perle.

Pubblicare dal browser sul cellulare con l’editor nuovo è insostenibilmente tedioso.

Mi rompo di tutto, anche del blog, cosa che non avrei creduto…

Dolore senza rumore

Rough body play grabbing flesh

L’altro giorno m’è venuta una voglia di sculacciate! Ma con la Baby che dorme accanto a noi e mamma nell’altra stanza non potevamo fare rumore.

Ed allora mi sono fatta pizzicare, strizzare e pastrugnare. Ho goduto molto.

Pensavo che il masochismo mi fosse passato, ma ogni tanto ci vuole.

Oggi ho notato i lividi e sono contenta 🙂

Mi son tagliata da sola i capelli

Cut your own hair yourself

Oggi mi sono tagliata i capelli da sola.

Odio andare dal parrucchiere con tutta me stessa! Mi fa male dietro la nuca quando li lavano, non sopporto la messa in piega.

L’unica ragione per cui affronto quella tortura è, una volta l’anno, farmi un taglio decente.

Beh, ho deciso che anche del taglio decente posso fare a meno.

Autarchia!

Ps. Per il resto… mi sento asessuale in questo periodo e non ho molto da raccontare.

Ritorno alla normalità? Bondage online

peer rope bondage shibari kinbaku piedi corde

Quello appena trascorso è stato un weekend “quasi” normale.

Abbiamo fatto i nostri giri. Tra qualche anno sarà strano guardare le foto scattate con la mascherina.

Venerdì sera Damiano ha disdetto i suoi impegni per partecipare con me ad una jam di corde online.

L’evento è stato ospitato da Andrea Ropes e Fenice, che ringrazio molto.

Capisco che si possa essere un po’ scettici nel figurarsi un peer rope in videoconferenza, ma vi assicuro che è una bella esperienza.

Spero proprio che queste iniziative, nate in tempi di magra, continuino anche in futuro.

Del resto noi altri viviamo in mezzo ai monti, siamo lontani da tutto e tutti. Dovremmo sfruttare internet molto di più di quanto facciamo.

 

 

 

 

 

Convivenza forzata

face-mask-1_1200x

Pochi post, periodo stressante.

Al termine di questa clausura io e Damiano non divorzieremo…

Perché non siamo sposati!

Cioè io sono abituata a passare tanto tempo a casa, ad essere ansiosa e germofobica.

Lui ha svalvolato.

Fortunatamente abbiamo ricominciato a lavorare e almeno ci distraiamo un po’.