Valetudo Night – a micro BDSM playparty review

Ecco una recensione illustrata del micro playparty che ho organizzato lo scorso weekend.

Bondage, of course! Ma anche cera, pet play, caning, electro play ed uno strap-on rosa!

L’idea iniziale era di affittare una baita, invece siamo finiti in centro città. Ma il risultato è stato ugualmente fantastico. Ovviamente grazie all’entusiasmo dei partecipanti, alla genuina voglia di condividere e divertirsi!

Ma cos’è questo MUNCH??

aperitivo munch bdsm trento trentino alto adige fetlife

È una domanda che mi viene posta continuamente in privato.

Non do lezioni private. Suggerisco invece di aprire un thread sul gruppo fetlife in modo che possano ricevere altre risposte oltre la mia. In quel modo tanti altri utenti con la stessa curiosità avrebbero potuto trovare le informazioni che cercavano. Nessuno l’ha mai fatto.

Se non fossero stati pigri in prima istanza, avrebbero fatto una ricerca sul web e sarebbero arrivati all’apposita pagina di Wikipedia. Alla fine ho aperto io il thread.

Il munch è un termine in uso sulla scena internazionale per designare un appuntamento informale tra appassionati di BDSM. In genere ci si vede in un locale pubblico, bar o pub, ci si veste in abiti casual, si consuma insieme una bibita o aperitivo.

È un’ottima occasione per conoscere dal vivo gli altri utenti del gruppo in piena sicurezza.

Si chiacchiera del più e del meno, o di esperienze e aspirazioni. Si ascolta quello che gli altri hanno da dire! Si impara un sacco, sempre.

I vantaggi miei personali e per i quali sono una fan dei munch:

  • Ho poco tempo libero: è l’occasione per incontrare molti miei amici nella stessa serata.
  • Ho poco tempo libero: è l’occasione per incontrare dal vivo le persone che in privato mi chiedono di conoscerci.
  • Vengono fuori nuove idee che si svilupperanno in sessioni private, serate tra amici o incontri pubblici. Da fare con le persone che ho conosciuto ai munch.

Ovviamente si può vivere anche senza partecipare agli eventi del gruppo. Molti vivono il BDSM solo in privato ed è una scelta legittima. Non è il modo in cui lo vivo io. Se quello è il vostro modo, allora non ci incontreremo mai.

P.S. Il munch viene organizzato da me o Mastro tramite fetlife, sul gruppo che amministriamo. Se siete interessati a partecipare, quindi, dovete creare un account su fetlife ed entrare nel gruppo. E’ impossibile pretendere che mandi messaggi privati a ciascuno di voi singolarmente, ognuno su un social diverso. Anche questo non succederà mai.

Una donna può tutto – Ritanna Armeni – consigli di lettura

 

Ritanna armeni nachthessen aviazione armata rossa 588

Ho appena terminato questo bel libro di Ritanna Armeni che riporta le memorie dell’ultima superstite di un reggimento di aviazione dell’Armata Rossa composto esclusivamente da donne.

Queste eroine hanno dovuto combattere il doppio dei loro colleghi maschi fin dagli esordi, ciononostante conquistano molte vittorie e onorificenze militari.

Finita la guerra, il regime sovietico ringrazia, la parità tra uomini e donne è raggiunta. Adesso però non servite più, tornate a casa a fare figli.

La prosa è incalzante, ho apprezzato le riflessioni dell’autrice che sottolinea come questa vicenda trascenda le contingenze della seconda guerra mondiale e il patriottismo sovietico.

Queste donne volevano dimostrare di poter compiere qualsiasi impresa, come gli uomini. Ed erano letteralmente disposte a morire per affermarlo. E questo è epico!

 

The Power by Naomi Alderman – review

Ever since I bought my kobo, I’ve been reading a lot. My latest book is The Power, or, Ragazze elettriche, by Naomi Alderman.

ragazze elettriche power agata grop porno ridicolo recensione

Illustration inspired by The Power, Naomi Alderman

This author follows in Margaret Atwood‘s footsteps with a dystopian science fiction novel based on gender inequality.

As opposed to Handmaid’s tale, here finally women get the power and it’s their turn to abuse it! In this fictional world, men are afraid of women rather than women being afraid of men. Men must submit to survive!

That seems horrible, unjust and absurd, but then I started to realize that it is exactly the way it works, with inverted roles. It is true that we women are raised to avoid any behaviour which could lead to a conflict with a man, in constant fear of being assaulted or hurt. It got to me, how much fear influences our lives?

______________________________italian_____________________________

Naomi Alderman descrive un mondo distopico in cui gli uomini vivono nel terrore di essere aggrediti dalle donne. Un punto di vista assurdo che aiuta a comprendere le dinamiche di genere nella nostra realtà.

L’ho preso dopo aver ascoltato un podcast di Michela Murgia dedicato a Margaret Atwood, l’autrice del romanzo Il racconto dell’ancella.

Vengono citati anche altri due romanzi: Girls di Jessica Schiefauer, breve, accettabile, e Solo per sempre tua di Louise O’Neill, che fa proprio cagare, non compratelo!

Bologna Project – Open Air Dungeon Party – Bondage in piscina – Recensione

 

 

bologna project certe notti recensione agata grop piscina bondage

Riprendo a disegnare dopo mesi di fermo. Ho usato tablet e dito indice con unghiaccia lunghissima! Volevo usare la mia penna superfiga, ma la pila aaaa ci si è sciolta dentro, per dire da quanto non la usavo.

Dopo un anno di latitanza, sono stata all’evento Special Summer Edition Play Party del (BDSM) Bologna Project!

Nuova location con più piscine, più SPA, più buffet e più gente che pomicia in giro… per un costo di ingresso davvero accessibile!

Cosa si può volere di più da un play party? Due giorni di play party! Il prossimo evento durerà tutto il weekend ed avrà Gorgone come special guest. Ecco l’evento su facebook.

Io purtroppo sarò all’estero in quel periodo e già sto rosicando.

Ho chiesto a Damiano cosa gli era piaciuto di più: il pedalò. A me invece è piaciuto il cibo gratis, gli ho detto.

Non è vero in realtà. Il clima sereno che ho percepito mi ha dato il coraggio per lasciare le redini, giocare da bottom e chiedere di essere coccolata: la frusta di Adam Kay, le corde di Kink Adam con sottofondo i Manowar e il tafferuglio in piscina con Damiano (vedasi illustrazione).

Il bondage in piscina per me rappresenta davvero una grossa attrattiva: mi piace l’elemento, mi sento al sicuro e confortevole anche quando sono completamente immersa.

Tanti cuoricini e riconoscenza!