Casa Grop – Basta, non ce la faccio più!

Ho dovuto imparare a fare montaggi video per il lavoro. Di questa competenza farò un uso sconsiderato.

L’idea era di fare una foto di caning per la foto-enciclopedia delle pratiche BDSM. Alcune sono già state pubblicate su fetlife.

– Damiano, dai quattro cinque botte secche e PARALLELE, e poi fotografiamo gli effetti…

Insomma, come NON fare caning!

Messaggistica kink – non rispondete ad una domanda con un’altra domanda

Avevo già condiviso questo articolo su facebook, ma ripropongo anche qui il link alla Guida sincera a come trovare la dominatrice che sogni di Ayzad.

Vorrei aggiungere un consiglio.

Se capita che una femmina vi risponda e lei vi chieda di raccontarle qualcosa di voi (dato che sul vostro profilo non ci sono foto e non c’è scritto niente)

NON RISPONDETE “COSA VUOI SAPERE DI ME?”

Perché la verità è che non gliene frega un cazzo, siete già fortunati che v’ha risposto…

logo fetlife

 

Creepy messages on Fetlife

creepy message fetlife-1184145314..jpg

Fin dall’esordio di Agata Grop, nel 2013, vengo periodicamente contattata da questo personaggio.

Ho risposto talvolta ai suoi messaggi, ma non l’ho mai voluto incontrare perché era sempre un po’ aggressivo, volgare o genericamente inquietante. Ovviamente non è uno che frequenta i munch. Mi ha sempre offerto incontri per scopare, e basta.

Cosa fa di fronte ai miei ulteriori recenti rifiuti?

Si rivolge al mio partner per ottenere da lui un consenso, e ottenere me con l’inganno.

Non è uno che tiene in gran conto la cultura del consenso.

Per questa persona il mio NO non ha valore.

Probabilmente non ha valore neppure il NO delle altre persone.

Volete rischiare di incontrare una persona così?