Motivate the motivator

Majorette

Disegno dal sito http://mlpeters.com/

A volte mi rimprovero di pensare troppo al lavoro.

Allora cerco di pensare a qualcos’altro…

Alla palestra? Sto mancando così spesso che non so se riuscirò a fare l’esame per la cintura in maggio.

Al BDSM, al bondage? Anche peggio! E’ tutto un declino. Alla Conf è stato fantastico, ma ho un forte calo di motivazione. La frustrazione ha superato il piacere, non mi emoziono, non trovo più la trascendenza (per la definizione di trascendenza si consulti Ayzad qui e qui).

L’anno scorso ero piena di entusiasmo e mi piaceva coinvolgere gli altri nei miei progetti. Adesso avrei bisogno di essere trascinata dalla passione e dall’impegno (commitment) degli altri.

Sono tentata di impacchettare tutto e cambiare hobby!

Clinical

cardiac-arrest-nurse-costume

Suona la sveglia, ci metto un attimo a tornare alla realtà: – Uhmm, stavo sognando…

Cavia: – Che sognavi?

Agata: – Un sogno BDSM, ero una sub.

Cavia: – Ti avevano legato?

Agata: – No, ma avrebbero dovuto! Eravamo in quattro, io, te e due ragazze giovani, carine. Loro giocavano con me, tu guardavi e basta, ma eri loro complice. Io mi facevo fare le cose con rassegnazione, cercando di rimanere ferma, remissiva, perchè era quello che ci si aspettava da me. Mi lascio anche infilare un plug anale. Sentirlo scivolare nel culo non era spiacevole, il problema non erano le sensazioni, è il ruolo che tolleravo con fatica. Eppure mi costringevo a rimanere passiva e a disposizione di queste due vulvette tirate. Poi una delle due fregne fa la sparata: adesso le mettiamo un catetere! Cooooosaaa!??? Esco istantaneamente dal mio “subspace”, le salto addosso e glie meno! Le prendo un polso e l’atterro con una leva (Ikkyo qualcosa). Wow! E’ la prima volta che sogno di fare una tecnica di Aikido (in un sogno erotico). In genere sono pugni a mani nude!