Bologna Project – Open Air Dungeon Party – Bondage in piscina – Recensione

 

 

bologna project certe notti recensione agata grop piscina bondage

Riprendo a disegnare dopo mesi di fermo. Ho usato tablet e dito indice con unghiaccia lunghissima! Volevo usare la mia penna superfiga, ma la pila aaaa ci si è sciolta dentro, per dire da quanto non la usavo.

Dopo un anno di latitanza, sono stata all’evento Special Summer Edition Play Party del (BDSM) Bologna Project!

Nuova location con più piscine, più SPA, più buffet e più gente che pomicia in giro… per un costo di ingresso davvero accessibile!

Cosa si può volere di più da un play party? Due giorni di play party! Il prossimo evento durerà tutto il weekend ed avrà Gorgone come special guest. Ecco l’evento su facebook.

Io purtroppo sarò all’estero in quel periodo e già sto rosicando.

Ho chiesto a Damiano cosa gli era piaciuto di più: il pedalò. A me invece è piaciuto il cibo gratis, gli ho detto.

Non è vero in realtà. Il clima sereno che ho percepito mi ha dato il coraggio per lasciare le redini, giocare da bottom e chiedere di essere coccolata: la frusta di Adam Kay, le corde di Kink Adam con sottofondo i Manowar e il tafferuglio in piscina con Damiano (vedasi illustrazione).

Il bondage in piscina per me rappresenta davvero una grossa attrattiva: mi piace l’elemento, mi sento al sicuro e confortevole anche quando sono completamente immersa.

Tanti cuoricini e riconoscenza!

PAUSA

Sto un po’ meglio alla fine.

Ho deciso che non voglio forzare la mano. Il BDSM è in pausa, diciamo.

Poi se capita qualche occasione, deciderò…

Potrei rimettermi a disegnare, invece. Tipo copiare qualche illustrazione erotica, tipo questa:

Dessins de Martin van Maele. Illustration de La Grande Danse macabre des vifs, 1905
.