Tutti siamo stati principianti

Sul finire dell’estate 2013 ho capito di voler approfondire il mio interesse per il bdsm.
Nonostante qualche piccolo intoppo, il mio ingresso nella scena è stato rapido e semplice.
Al giorno 2 ho comprato delle corde, dopo una settimana provavo a legare le mie amiche. Ho conosciuto Damiano, il mio attuale convivente e playpartner, dopo un mese.

Il debutto vero e proprio è stato ad un corso di shibari a Padova: sono andata sola, ho dormito in hotel ed ho trascorso un weekend con degli sconosciuti. Ci avrò investito almeno 150€, oltre che tempo ed una certa dose di coraggio. È stata un’esperienza entusiasmante e rivelatoria!

Alla luce di ciò, quelli che mi scrivono di aver paura di venire ad un munch mi appaiono ridicoli. Capisco il loro timore, anche io ero molto emozionata per il mio primo corso di bondage! Però o affronti le tue paure, o muori di seghe!

Cosa consiglio quindi ad una persona che voglia entrare nell’ambiente? Di seguire queste istruzioni: iscriversi a Fetlife, entrare a far parte del gruppo Bdsm Trentino Alto Adige, presentarsi e intervenire nelle discussioni. Lì sono pubblicate le date gli aperitivi informali, detti munch, dove è possibile incontrare me e le altre persone del gruppo. Investimento: 2 ore e 4€.

Non posso (e non voglio) incontrare tutti i singoli che mi contattano. Io incontro le persone nuove SOLO agli eventi pubblici.

Vi aspetto sul gruppo fetlife.
Agata

 

Footjob e artiglio del diavolo – una tortura involontaria

footjob agata grop bdsm tortura pornoridicolo

L’altra mattina avevo male al piede per aver camminato troppo. Ho messo la crema all’arnica ed artiglio del diavolo che avevo acquistato alla Fiera dell’Oriente. Poi torno a letto.

Dopo una mezz’ora, per fare la sexy, ho cominciato a massaggiare Damiano con i piedi…

Lui all’inizio sembrava gradire, ma poi è subentrato un certo bruciore alla cappella!

E’ dovuto correre in bagno a lavarsi!

_________________________

Some days ago I woke up with pain in one foot because of the hiking. I decided to put some Devil’s Claw cream on it, then I went back to bed.

After a while, I started teasing Damiano with my feet. In the beginning he seemed pleased, but suddenly the burning started! He fled to the toilet to wash it!

Waiting to be fed – free interpretation of Venus of Urbino by Tiziano

 

I don’t live it 24/7, but I expect to be served while reading my kobo naked on my bed.

The Power by Naomi Alderman – review

Ever since I bought my kobo, I’ve been reading a lot. My latest book is The Power, or, Ragazze elettriche, by Naomi Alderman.

ragazze elettriche power agata grop porno ridicolo recensione

Illustration inspired by The Power, Naomi Alderman

This author follows in Margaret Atwood‘s footsteps with a dystopian science fiction novel based on gender inequality.

As opposed to Handmaid’s tale, here finally women get the power and it’s their turn to abuse it! In this fictional world, men are afraid of women rather than women being afraid of men. Men must submit to survive!

That seems horrible, unjust and absurd, but then I started to realize that it is exactly the way it works, with inverted roles. It is true that we women are raised to avoid any behaviour which could lead to a conflict with a man, in constant fear of being assaulted or hurt. It got to me, how much fear influences our lives?

______________________________italian_____________________________

Naomi Alderman descrive un mondo distopico in cui gli uomini vivono nel terrore di essere aggrediti dalle donne. Un punto di vista assurdo che aiuta a comprendere le dinamiche di genere nella nostra realtà.

L’ho preso dopo aver ascoltato un podcast di Michela Murgia dedicato a Margaret Atwood, l’autrice del romanzo Il racconto dell’ancella.

Vengono citati anche altri due romanzi: Girls di Jessica Schiefauer, breve, accettabile, e Solo per sempre tua di Louise O’Neill, che fa proprio cagare, non compratelo!