Poche regole, ma chiare, per evitare seccatori e attaccabrighe

10 commandmentsDa alcune vicissitudini della vita vanilla ho tratto un insegnamento che avrà risvolti importanti anche per il BDSM.

Ho capito che

  • il mondo è complesso e sfaccettato, ma
  • le sfumature le capiscono solo le persone intelligenti;
  • esistono i deficienti, non sono pochi e non sempre possono essere evitati

quindi

  • offrirò ai deficienti una visione di me stereotipata e facilmente incasellabile
  • poche ma inflessibili regole di comportamento per l’interazione con la sottoscritta

Bando alle sfumature ed alla spontaneità! Basta che non mi rompano le scatole!

Sì, sono una donna; sì, sono etero; sì, sono una mistress…

What the Fuck’s a Cuck?

Questa volta Oh Joy Sex Toy affronta il tema del Cuckolding.

Lettura interessante, condivisa con Damiano, che però ci tiene a precisare che si tratta solo di una delle possibili configurazioni in cui può funzionare questo tipo di relazione.

Ultimamente, con questa faccenda dei Buoni Pompino, la cuckquean sono diventata io…

Ora, con la settimana sub, non so come andrà a finire!

Daily Flogger – Il BDSM e il senso del ridicolo 

Sono estremamente entusiasta di aver trovato questo equivalente del Lercio in ambito BDSM: il Daily Flogger!

Ad esempio mi fa morire questo articolo in cui mi immedesimo molto: “Moglie denuncia marito per mancanza di violenza domestica”

Io e la Cavia litighiamo quando non mi mena abbastanza! 

Attualmente discutiamo soprattutto su chi deve farsi legare… io sto attraversando una fase molto rope bottom, e questo è complicato per l’equilibrio della coppia!

Quella svergognata della mia morosa

il_340x270.838805985_rtuf

Leggendo la testimonianza della Cavia uno potrebbe immaginare che io mi sia fatta chi sa quanta gente!

In realtà gli episodi in cui abbiamo effettivamente realizzato queste fantasie cuckold si contano sulle dita di una mano.

All’inizio del nostro rapporto io attraversavo una fase di sperimentazione poliamorosa: mi vedevo con sei ragazzi a diverso livello di coinvolgimento. Ma del resto anche lui stava frequentando un’altra persona.
Tutti questi personaggi si sono autoeliminati col tempo e siamo rimasti soltanto noi due.

Con questi presupposti è stato piuttosto naturale, quando siamo diventati una coppia, decidere che l’esclusività sessuale non solo non era necessaria, ma avrebbe costituito per entrambi un ostacolo.
Nel mio caso non è la fedeltà in sé il problema: io posso essere fedele, ma devo essere io a sceglielo! Non sopporto le regole imposte, ho bisogno di avere potere decisionale, sempre.
Se lui vuole vedere altri o altre, deve chiedermi il permesso. Se voglio farlo io è sufficiente che glielo comunichi.