#Bdsm: volevo smettere ma lui non ha capito!

Secondo me il fondamento della pratica bdsm deve essere la consensualità e l’assunzione di responsabilità da entrambe le parti. Il bottom deve poter comunicare al partner situazioni di disagio e la volontà di interrompere la pratica. Sarebbe meglio controllare di poter pronunciare la safeword o eseguire chiaramente il gesto concordato prima di iniziare qualsiasi cosa. Probabilmente la coppia non aveva fatto questo controllo, proprio perché ormai troppo sicuri di sé per aver fatto questo gioco tante volte. Poi ci sono i bottom che partono per il subspace e non comunicano più. Mi spaventano da morire.

Al di là del Buco

flos-niger-3-1030x687

Conosco mio marito da venti anni. Siamo sposati da dieci e, da tre, pratichiamo (appagati e divertiti) sesso bdsm. Abbiamo un lavoro e mezzo in due, una coppia di pargoli vivaci, una casa e un pappagallo.

Circa un mese fa, è successa una cosa che non sarebbe dovuta succedere.

I bambini vengono invitati a dormire a casa di amichetti e noi, quasi increduli che ci sia stata concessa una notte da soli senza elemosinarla ai nonni, ci prepariamo per i nostri giochi sessuali.

Come mi vuoi? – gli chiedo

Vestita di rosso, con i tacchi di metallo, niente mutande, cerchioni di argento alle orecchie, truccata pesantemente – risponde

Ok – e mi preparo.

Mi sentivo strana quel giorno, forse i primi caldi, il ciclo mestruale in arrivo, la cronica carenza di sonno. Ne avevo voglia, ma mi sentivo anche stanca, un po’ malinconica e appesantita. Non volevo però perdere quell’occasione…

View original post 656 altre parole